Vaccini agli over 80 a Matera, nota dell’Udc: ‘sindaco Bennardi, sveglia!’

Nota a cura dell’Udc di Matera

MATERA – La campagna vaccinale degli ultra 80enni nella città di Matera è iniziata nel peggiore dei modi. Dai dati diffusi emerge un vero e proprio disastro. Nei primi giorni di avvio delle vaccinazioni i nostri anziani sono stati lasciati praticamente alla deriva. E la testimonianza viene dai numeri ridicoli di vaccinazioni effettuate. Solo qualche decina. Da ciò che dichiarano i dirigenti dell’Azienda Sanitaria materana non si potranno vaccinare più di 100 anziani al giorno.

Che succede? Perché nella città di Potenza sono state vaccinate in due giorni oltre 1.000 persone e a Matera poco più di un centinaio? Praticamente un numero da piccolo comune di montagna.

Eppure gli ultra 80enni nella nostra città sono oltre 4.600. Di questo passo solo per vaccinare gli anziani ci vorranno quattro mesi. Al netto delle responsabilità vistose della gestione nazionale e soprattutto regionale della campagna vaccinale qui vogliamo rivolgerci al sindaco di Matera, prima autorità sanitaria del territorio: come sono state organizzate le cose per la nostra città? Con tutta evidenza l’Amministrazione comunale appare totalmente estranea nella lotta contro il Covid.

È davvero umiliante constatare che, di fronte ad una pandemia che ha colpito e sta colpendo duramente Matera, il sindaco e l’intera amministrazione appaiono totalmente nel pallone, impegnati a distribuire prebende e postazioni degni delle peggiori esperienze clientelari. Vogliamo rivolgerci direttamente alla Regione e all’ASM di Matera perché facciano chiarezza su questa vergognosa situazione e al tempo stesso denunciare uno stato di cose che fa rabbrividire.

Non siamo ancora arrivati alle vaccinazioni di massa. Quando arriverà quel tempo cosa succederà nella città di Matera. E soprattutto che ne sarà dei cittadini che aspettano di poter riprendere le loro attività in sicurezza?