Viva la Lauria che si riscopre comunità!!

LAURIA (PZ) – Mettete un sabato lauriota di pre ferragosto all’insegna dell’impegno e della passione. Tre eventi che hanno rivitalizzato una comunità che dopo due anni di buio è tornata a riempire strade, piazze e quartieri.

Il libro “La Strada verso casa”, di Simona Atzori e Gianni Pittella in piazza San Giacomo, il bivio in festa, nel quartiere Sant’Antonio del rione inferiore, e la commedia dei Dialettanti per caso “Sopa u cuttu l’acqua vudduta”, in piazza San Nicola del rione Superiore, hanno regalato a Lauria una giornata di aggregazione, sorrisi, riflessione e senso di comunità.

Dai dialoghi su politica e sfide generazionali contenuto nel libro a doppia firma del sindaco Pittella e della giovane Simona Atzori, da cui sono scaturiti temi e testimonianze su impegno e quotidianità, arrivando al comitato festa del bivio, che tra balli, canti, ottimi piatti e clima festante, hanno vivacizzato uno scorcio incredibile e suggestivo di Lauria inferiore, passando per la dedizione e la passione dei Dialettanti, che guidati dalla brava regista Nicoletta Stoduto, hanno regalato sorrisi, risate e spensieratezza.

Tre eventi, tre storie di impegno e voglia di fare che ci fanno capire come la passione sia capace di andare oltre polemiche e problematiche, scavalcandole e mettendo anima e cuore in cui si crede. Ci sono senso di appartenenza, riscoperta di tradizioni e linguaggi, la gioia del ritorno di un parente o un amico che vive lontano e una Lauria che si riscopre comunità.

Una partecipazione che rende visibile tante piccole storie che ogni giorno ci raccontano l’amore per Lauria e per ciò che viviamo, e che forse, presi da “frenesie social”, troppe volte ignoriamo.

Non deve essere e non sarà solo una sera, deve essere storia della nostra indole e della nostra comunità, accogliente, partecipata e soprattutto viva.

“Viva” Lauria allora… e buon Ferragosto a tutti.

Foto in evidenza, Carmine Cassino