Volley A2, sconfitta a Cantù per la Cave del Sole Geomedical Lagonegro

Pool Libertas Cantù: Monguzzi 6, Butti (L), Motzo 27, Galliani, Malvestiti, Mazza 14, Corti, Bertoli 8, Viiber 5, Mariano 10, Regattieri, Gianotti, Pellegrinelli, Picchio All. Battocchio 


Cave del Sole Geomedical Lagonegro: Mazzone 13 , Spadavecchia 8, Vedovotto 2, Battaglia,  Marretta 12, Santucci (L), Maccarone 6, Russo (L), Molinari , Scuffia, Tiurin 22,  Bellucci, Salsi 1. All. Tubertini 


Cantù :  11 muri, 8 Ace, 10 Errori in battuta, 46%Attacco, 64% (53%)Ricezione


Lagonegro:11 muri, 4 Ace, 13 Errori in battuta,  42%Attacco, 54% (30%)Ricezione


CANTÙ (CO) – Tiene ancora un solo set la Cave del Sole Geomedical Lagonegro che non riesce a stare al passo dei lombardi. Un set vinto con un gioco quasi perfetto che però si infrange subito quando dalla metà del secondo gli uomini di Battocchio prendono le misure a Tiurin e compagni. Vincono anche il terzo e il quarto gli uomini della Libertas , mentre per Lagonegro percentuali e prestazioni che diminuiscono, lasciando il posto a errori e poca lucidità. 


CRONACA DEL MATCHPer Coach Matteo Battocchio starting con Viiper in regia,  Motzo opposto, Mariano e Bertoli schiacciatori, Monguzzi e Mazza centrali e Luca Butti libero. Tubertini schiera Salsi -Tiurin per la diagonale regista-opposto , Marretta Mazzone schiacciatori, Maccarone e Spadavecchia, Santucci libero. 
Parte bene la Cave del Sole che si porta presto sul 2-7 con Tiurin sugli scudi e Marretta che entra subito in gara. Ben piazzato anche il muro Lagonegro inizia a dare i suoi frutti con Maccarone. Mister Battocchio usa entrambi i suoi due tempi tecnici 2-10 , ma è sempre la Geomedical a condurre 4-12. Ancora il muro lagonegrese   blocca gli attacchi avversari (5-16) questa volta a firma di Spadavecchia .

Continua la corsa verso il primo sigillo del match 10-20 da parte degli uomini di Tubertini che con una pipe di Mazzone trovano il massimo vantaggio 14-24 poi un attacco di Motzo in out e rivisto anche video check, permette a Marretta e compagni di chiudere il set. 


Secondo set inizia con la stessa intensità del primo per i biancorossi: nella metà campo del Lagonegro si vedono muri e attacchi messi giù dai martelli Mazzone e Marretta che la Cave del Sole sul 2-7 . Cantù però risale e guadagna terreno portandosi a -1 (6-7) poi Motzo pareggia con una parallela , rivista anche al video check. Parte centrale continua punto a punto poi il muro questa volta tra le fila canturine ferma l’opposto russo della Geomedical ed è 15-12 . Quando Cantù prova a scappare 17-13 con un pallonetto di Motzo, Mister Tubertini chiama il tempo . Al rientro Cantù trova il massimo vantaggio 19-14 con un muro su Marretta e Mazza che sigla il 21-17 .

Tra le fila della Cave del Sole entra Bellucci al posto di Salsi e Russo al posto di Santucci e sale in cattedra Tiurin, che nel secondo set non si era ancora visto tanto. Il russo mette giù due palle pesanti: prima il 21-18 poi una diagonale del 21-20, preceduto da un muro-punto di Mazzone. Finale di set concitato e nonostante il recupero di Lagonegro , il set se lo aggiudica la Libertas . 


Terzo set inizia con l’opposto russo ripartire bene e portare i suoi sul 0-3 poi però Mariano rimette i suoi in partita e riporta la parità. Sul 5-3 Tubertini chiama il tempo e Lagonegro ritrova la parità con un muro di Salsi 6-6. Motzo però non si lascia intimidire e riporta i suoi con due attacchi consecutivi sul 9-6. Un ace di Mariano che sfiora la rete permette Cantù di andare in avanti 11-7 . Mister Tubertini sceglie di ritirare Marretta e al suo al posto inserisce Vedovotto che trova anche un ace (12-10). Poi Cantù si porta sul 15-10 ma subisce un break della Cave Del Sole che con un attacca prima e un ace di Spadavecchia si porta sul 15-13.  Ancora avanti la formazione di mister Battocchio si trova l’allungo sul 20-15 , tra le fila di Lagonegro si vede Scuffia al posto di Tiurin. Motzo sigla un ace e si procura la prima palla set 24-16 poi Bertoli in pipe chiude il set. 


Quarto set solo inizialmente in parità poi Motzo mette giù tre ace ed è 6-2 Cantù. Mister Tubertini chiama il tempo al rientro Lagonegro deve sempre recuperare e correre dietro Cantù che si porta sul 12-8 e continua ad incrementare sul 14-8 , grazie ad un pallonetto di Mariano che costringe ancora Tubertini a chiedere il tempo. Al rientro Tiurin va giù 14-9 , Mazzone poi trova la pipe sul 14-11 ma dall’altra parte Bertoli trascina i suoi 17-13 e 19-14.

Nulla da fare per Lagonegro che lascia giocare i canturini e perde ancora per strada 3 punti, senza appello.