Volley A3, la Rinascita Lagonegro chiude il girone d’andata: domani a Villa d’Agri arriva Casarano

MARSICOVETERE (PZ) – Siamo al giro di boa del campionato. Domani pomeriggio, alle ore 18, la Rinascita Volley Lagonegro ospiterà a Villa d’Agri la Leo Shoes Casarano nel tredicesimo e ultimo appuntamento del girone di andata. I ragazzi di coach Pino Lorizio sono reduci dalla netta e deludente sconfitta di Palmi, che ha un po’ complicato (ma non certamente compromesso) il percorso – oramai a un solo passo dalla conclusione – verso il primo obiettivo stagionale, ovvero la qualificazione ai quarti di Coppa Italia della A3, in programma a gennaio in gara secca. I 21 punti accumulati finora – e che valgono l’attuale terzo posto in classifica dietro Macerata e Fano – non bastano per la meta (da regolamento passano le prime quattro al termine del girone di andata, Lagonegro ha due punti di vantaggio proprio su Palmi, attuale quinta della classe): dunque bisogna mirare al bottino pieno per assicurarsi almeno un posto tra le contendenti del trofeo tricolore, a cui la società biancorossa tiene particolarmente. Il ko in terra calabrese, per risultato e andamento del match, è sembrato la fotocopia della sfida contro Fano, una battuta d’arresto eloquente che è servita da lezione e da cui si devono maturare consapevolezze nuove e diverse. La Rinascita, a conti fatti e numeri alla mano, è una delle migliori espressioni del Girone Blu, ma per dimostrarlo tout-court sarà necessario produrre gioco convincente (e soprattutto ottenere punti) contro i pugliesi guidati da mister Fabrizio Licchelli. Roster dall’età media particolarmente bassa, Casarano si presenterà al Palasport di Villa d’Agri con i suoi 15 punti conquistati in dodici giornate, frutto di sole 4 vittorie e ben sette sconfitte. Altalenante il percorso in campionato, tipico di una squadra molto giovane: male l’inizio, con tre disfatte per 3-0 alle prime tre giornate. Poi, i due successi contro Bari e Napoli che hanno preceduto altri quattro ko consecutivi (di cui però tre arrivati al tie-break). Nelle ultime settimane, leggera risalita di condizione con le vittorie nel derby contro Lecce e Sorrento che ne hanno rilanciato le ambizioni in questo scorcio finale di girone. Licchelli punta molto su Leonardo Lugli, schiacciatore classe 1998 da 219 punti (in sfida diretta con il lituano Edvinas Vaskelis, che a Palmi ha toccato quota 248). Il pacchetto offensivo, guidato al palleggio da Federico Tommaso Ciardo e in alternativa da Riccardo Martinelli (classe 2002, proveniente dalla scuola Ravenna in A1) si completa con Simone Baldari (1998), vincitore di Coppa Italia e Supercoppa di A3 la scorsa stagione con la maglia di Pineto, il bulgaro classe 2000 Simeon Topuzliev e altri due giovanissimi, Samuele Licitra e Federico Tommasi. Al centro si muoverà tra gli altri il talentuoso Federico Miraglia (giovanissimo, classe 2005), campione europeo Under 18 la scorsa estate, capace di mettere a referto ben 19 muri vincenti come capitan Mirko Miscione (uno in meno di Michael Molinari), mentre l’ex di turno, nonché il più esperto tra le fila di Casarano, è il centrale Christian Peluso, classe 1994, che ha indossato la maglia della Rinascita tra il 2014 e il 2016 in B1.

Sarà una partita difficile – commenta il centrale MolinariCasarano è una squadra giovane che sta attraversando un periodo positivo, dunque verrà a Villa d’Agri con la voglia di fare punti. Dal canto nostro dobbiamo cercare di esprimere in ogni modo possibile la migliore pallavolo, sappiamo quanto è importante vincere soprattutto per riscattare la brutta sconfitta di Palmi. Avremo bisogno dei nostri tifosi, mi auguro con tutto il cuore che vengano in massa al Palazzetto”.

Fischio di inizio alle ore 18. Per chi non potrà essere presente a Villa d’Agri, la partita sarà trasmessa in diretta streaming sul canale ufficiale YouTube della LegaVolley serie A.